Lavori estivi, stage per studenti all’estero

L’estate si avvicina e anche quest’anno molti studenti vanno in viaggio, in uno stage o in un lavoro estivo all’estero. Sempre più studenti vanno all’estero, per lavoro, viaggi, stage o semestre di studio.

visto-j1-usa

Secondo un rapporto del 2006 pubblicato dall’Istituto di statistica dell’UNESCO, dal 1999 al 2004, il numero di studenti mobili in tutto il mondo è aumentato del 41%, da 1,75 milioni a 2,5 milioni.

La Cina invia il più grande contingente di studenti all’estero (14% dei totale studenti stranieri del mondo), principalmente negli Stati Uniti, in Giappone e nel Regno Unito. Sei paesi ospitano il 67% studenti mobili provenienti da tutto il mondo: 23% dei quali studiano negli Stati Uniti, la seconda destinazione è il Regno Unito (12%), seguita da Germania (11%), Francia (10%), Australia (7%) e Giappone (5%).

Tuttavia, in termini relativi, gli studenti provenienti dall’Africa subsahariana rimangono i più mobili al mondo. In diversi paesi di questa regione, il numero di studenti iscritti all’estero è uguale o addirittura superiore a quello di coloro che studiano nel paese. Gli studenti dell’istruzione superiore provenienti dall’Africa subsahariana sono i più mobili al mondo: 5,6% vanno all’estero per studiare. Ad esempio, per l’Africa subsahariana, la destinazione numero uno è l’Europa occidentale. Gli studenti si recano principalmente in Francia (21%), nel Regno Unito (12%) e, in misura minore, in Germania (6%) e in Portogallo (5%).

La mobilità degli studenti degli Stati arabi è in costante crescita da cinque anni, e questi studenti rappresentano ora il 7% di tutti gli studenti mobili.
I paesi dell’Europa occidentale inviano circa 407.000 studenti all’estero, pari al 17% della forza lavoro globale. La maggior parte di essi è tedesco, francese, greco e italiano.

Ad Andorra, Cipro e Lussemburgo, il numero di coloro che si recano all’estero per studiare è uguale o superiore a quello degli studenti che rimangono nel paese. La mobilità degli studenti è forte anche in Islanda (23%), Irlanda (10%), Grecia (9%), Malta (8%) e Norvegia (7%).

Informazioni importanti sull’assicurazione malattia all’estero

Per quanto riguarda l’assicurazione che accompagna la tua carta di credito: l’assicurazione stipulata tramite la tua carta di credito non ti offre un’assicurazione sanitaria di buon livello e non ti copre in nessun caso se rimani per più di 3 mesi o 90 giorni consecutivi a lo sconosciuto.
La tua assicurazione sanitaria per studenti non ti rimborsa per le spese mediche sostenute all’estero.

Quindi, se vuoi anche andare all’estero, non dimenticare la tua assicurazione sanitaria di viaggio in modo da essere davvero ben coperto in caso di problemi di salute. Richiedi un preventivo assicurativo internazionale online e iscriviti in meno di 5 minuti!

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance