Quantcast

I nostri consigli per studiare all’estero

Andare a studiare all’estero fa sognare quasi tutti gli studenti: è un’occasione per viaggiare, scoprire nuovi orizzonti, nuove culture, imparare una lingua, evolversi personalmente acquisendo maturità. È anche una vera risorsa sul CV trovare lavoro più facilmente… In breve, è un’esperienza benefica e unica che ha solo vantaggi in ogni modo. Tuttavia, ci sono alcuni errori da non commettere o trascurare durante il vostro soggiorno all’estero.

trovare-buona-assicurazione-studenti-estero

Prepararmi bene per il mio soggiorno all’estero

La parte preparatoria del soggiorno è sicuramente il passo più importante.
Per prima cosa, scopri in quale paese stai andando. Una destinazione potrebbe essere la tua cotta, ma andare in vacanza e vivere lì sono due cose molto diverse. Una volta lì, non potrai più tornare indietro! Fai qualche ricerca preventiva sulla città, i suoi dintorni, la tua scuola o università guardando, ad esempio, le testimonianze di altri studenti.
È inoltre essenziale prepararsi alle specificità amministrative del paese in questione. Sapere :
Passaporto obbligatorio se viaggi al di fuori dell’Unione Europea
– Il visto studentesco internazionale richiesto da alcuni paesi
Alcuni vaccini sono obbligatori per entrare in alcuni paesi compreso quello contro il Covid-19
L’assicurazione sanitaria per studiare all’estero è un passo essenziale.

Prendi un’assicurazione per studiare all’estero

Indipendentemente dal paese in cui ti rechi, non sarai in grado di essere coperto come nel tuo paese d’origine. Per gli europei in Erasmus esiste la tessera sanitaria europea che facilita le procedure sanitarie in Europa. Ma anche con questa carta, avrai bisogno di un’assicurazione per le spese sanitarie scoperte e dell’assistenza al rimpatrio. Se sei fuori dall’Europa, dovrai stipulare un’assicurazione internazionale per studenti. Alcune università richiedono agli studenti internazionali di stipulare un’assicurazione medica internazionale per studenti. Vogliono assicurarsi che tutti gli studenti internazionali siano coperti in caso di problemi. Assicurati di essere ben preparato prima di andare acquistando un’assicurazione per studenti all’estero.

In alcuni paesi come il Canada, puoi beneficiare del sistema sanitario locale con il RAMQ in Quebec, ma è essenziale integrare la tua protezione con un’assicurazione studentesca internazionale. Questo ti permetterà di coprirti per cure non coperte dall’assicurazione pubblica locale, quando torni nel tuo paese di origine o durante i tuoi stage o viaggi in un altro paese.
Per i tuoi studi all’estero in Erasmus o meno, Mondassur ti consiglia l’assicurazione sanitaria più adatta.

Trova un alloggio per i tuoi studi all’estero

Se sei fortunato, la tua università offrirà alloggi in campus o una partnership. Se la tua università non ti offre nulla, rivolgiti a gruppi di studenti internazionali, quindi ce ne sono molti tramite i social network. Ci sono diversi gruppi di Facebook Self-Help e molte proposte di alloggio. Sarai anche in grado di contattare persone della tua università di origine che sono state alla tua università di scambio. Naturalmente, chiama la tua rete e contatta le agenzie immobiliari locali.

Pianifica un budget adattato al paese estero

Il tuo budget dipenderà dal tuo paese di destinazione, da qui l’importanza di fare ricerche in anticipo sul costo della vita (cibo, telefonia, trasporti, uscite, tempo libero ..). Pensa anche alle spese impreviste (pacchetti in affisso, attrezzature da cambiare, riparazioni… ecc.). Infine, se la fine del mese è difficile, puoi trovare un lavoro da studente. È anche importante pensare al limite di ore di lavoro consentito con la carta di soggiorno temporanea “studente” o il visto.

Conoscere i numeri di emergenza all’estero

È necessario conoscere il numero di vigili del fuoco, polizia e l’equivalente Samu del paese in cui si sta andando a rimanere. Assicurati di sapere cosa fare e chi chiamare in caso di problemi.

Visita il paese di destinazione e incontra i suoi abitanti

Certo, sei lì per studiare ma visitare il paese, la tua città di residenza o incontrare la gente del posto ti porterà tanto e talvolta più di alcuni corsi … Rimarrai lì per mesi sicuramente anni, è l’occasione perfetta per conoscere meglio la cultura del paese, incontrare nuove persone, provare le specialità culinarie del paese in questione, fare attività essenziali. Ciò di cui ti pentirai di più sono le cose che non hai osato fare!

Rimani concentrato sullo studio all’estero…

Al contrario, alcuni avranno sicuramente dimenticato che sono venuti come studenti e non come turisti. Non abbandonare le tue lezioni perché sarebbe un peccato se la tua esperienza danneggiasse i tuoi studi. È importante trovare un equilibrio tra vita sociale e accademica. In effetti, favorire la tua vita sociale a scapito della tua istruzione non ti farà convalidare il tuo anno ed è uno spreco di denaro. Se sei un borsista ma non segui diligentemente i tuoi corsi, ti potrebbe essere chiesto di rimborsare la borsa di studio ottenuta. Tieni presente che lo scopo del tuo soggiorno è il successo dei tuoi studi.

… E fai grandi incontri all’estero

Provare esperienze da soli può essere istruttivo (visitare un museo, monumenti…) ma attenzione a non rimanere solitari. Socializzare con persone di altre culture, scambiare con studenti di tutti i ceti sociali. Ci sono solo benefici nell’aprirsi agli altri per la tua realizzazione personale.

Esci con persone di altri paesi di origine oltre al tuo

Quando non lo sai, tendi a rimanere nella tua zona di comfort. È molto più facile. Ma rimanendo solo con persone del tuo paese d’origine, sarà più difficile aprirsi ad altre culture e migliorare il tuo livello di lingua straniera.

Grazie a questi pochi consigli, potrai preparare la tua partenza e iniziare questa nuova avventura nel modo più sereno possibile. Questo dovrebbe lasciarti con un ricordo memorabile. Buon studio all’estero!

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance