Come funzionano i rimborsi della CFE?

Dal 1° gennaio 2020, la Caisse des Français à l’Etranger – CFE – ha cambiato il modo in cui funzionano i rimborsi sanitari all’estero. Mondassur spiega l’evoluzione di questi cambiamenti nel CFE, su quale base il CFE ti rimborsa e come funziona un supplemento al CFE. Leggi anche il nostro articolo sulle tariffe delle quote CFE da aggiungere al prezzo di un CFE complementare indispensabile in tutto il mondo.

Zona geografica CFE nel mondo
Quali sono le aree geografiche del CFE per calcolare il rimborso sanitario?

La CFE ha diviso il mondo in 5 aree geografiche dalla più economica con la zona 1 alla più costosa con gli Stati Uniti, il Regno Unito o la Norvegia nella zona 5. Questa classificazione si basa sul costo medico incontrato in diversi paesi del mondo. Negli Stati Uniti, ad esempio, il costo medico è il più alto del mondo. Si nota anche che alcuni paesi come l’Italia hanno un costo medico molto elevato. L’Africa e l’Asia sono divise tra i paesi della zona 1 e quelli della zona 2 principalmente. Alcune eccezioni dei paesi della zona 3 a causa dell’obbligo di lasciare i territori per essere adeguatamente curati. Anche Brasile, Australia, Canada o Messico si troveranno nella zona 3.

Quale rimborso da parte del CFE in caso di ricovero in ospedale?

I rimborsi della CFE per il ricovero in ospedale e per l’assistenza medica dipenderanno dall’area geografica in cui ti trovi. Più alto si è in un’area geografica elevata, quindi ad un costo medico elevato, minore è la percentuale di copertura da parte del CFE. Così negli Stati Uniti, il CFE porterà il tuo ricovero al 19% o la cura del cancro da chemioterapia fino al 20% dei costi effettivi. In Messico, il ricovero in ospedale sarà coperto al ritmo del 42%. Date queste percentuali di rimborso, diventa essenziale integrare la copertura CFE con un’assicurazione CFE complementare come GoldExpat CFE. In caso contrario, si può avere un dipendente molto elevato.

Ospedalizzazione CFE

Quale rimborso del CFE in caso di maternità?

Per la gestione della maternità, la CFE tratterà differentemente una maternità con un taglio cesareo rispetto a una procedura non chirurgica di maternità. Il massimale massimo per tutte le aree di maternità è di circa 2.440 Euro. Anche in questo caso, l’assicurazione CFE complementare è particolarmente necessaria per i paesi con costi medici elevati. Con l’opzione Maternity Plus, Mondassur offre anche un rafforzamento della copertura di maternità per evitare che il tuo avanzo sia troppo dipendente.

Maternità con la CFE

Quale rimborso del CFE per le spese mediche, la medicina attuale?

Per quanto riguarda le spese mediche, la CFE si basa sempre sulle tariffe della convenzione francese in materia di sicurezza sociale, che consentono, in particolare, alle consultazioni dei medici di supervisionare l’assistenza.
Per le consultazioni in medicina generale o con un medico specialista, la CFE prenderà il 70% dell’importo speso limitato alla tariffa di convenzione, vale a dire 25 euro per un medico generico o uno specialista, o un rimborso massimo per l’assicurato di 17,50 euro . È facile capire che il dipendente rimanente sarà sempre importante anche in paesi con bassi costi medici. Anche in questo caso, si consiglia vivamente di stipulare un’assicurazione CFE complementare.
Per altre cure di medicina come radiografie, risonanze magnetiche, scanner, esami di laboratorio, farmacia, odontoiatria, la gestione del CFE sarà a costi reali e dipende dal tipo di assistenza. Ad esempio, per qualsiasi imaging in grado di raggiungere livelli elevati di costi, il supporto dipenderà dall’area geografica tra il 15% e 55%; odontoiatria tra 10% e 30% anni. Nella tabella qui sotto, troverete i dettagli della cura in base alle azioni.

Il livello dei rimborsi del CFE è stato pubblicato sul giornale ufficiale. Si applicano universalmente a tutte le persone che contribuiscono al CFE per la parte di copertura sanitaria. Si noti che ci possono essere tempi di attesa di 3 a 6 mesi durante i quali il CFE non si prenderà cura di tutti.

Quale rimborso con la CFE

Quale rimborso con assicurazione CFE complementare?

Un’assicurazione aggiuntiva alla CFE andrà ad integrare i rimborsi della CFE. Un rimborso non può mai essere pagato al di là di quello che hai effettivamente speso.
Ad esempio, se si dispone di uno scanner a 250 Euro gradi in Italia, la CFE supporterà 20% di tale 250 Euro. Se il tuo CFE reciproco complementare come Goldexpat ti rimborsa al 90% dei costi effettivi, ti verrà rimborsato un totale di 225 euro divisa tra 50 euro del CFE e 175 euro del reciproco.
Hai acquistato medicinali negli Stati Uniti, sarai rimborsato negli Stati Uniti il 45% dell’importo dei farmaci e il CFE reciproco complementare ti rimborserà il resto fino al massimale coperto, se necessario.
Esempio: hai 500 euro di medicinali, il CFE rimborsa 225 euro e il supplemento al 90% di 225 euro, per un rimborso totale di 450 euro.

Come funziona il supplemento CFE con i rimborsi CFE?

L’assicurazione sanitaria complementare al CFE offrirà il grande vantaggio di non pagare denaro se avete bisogno di essere ricoverati in ospedale come è il caso se si beneficia solo del CFE.
Sarete anche in grado di inviare i vostri reclami per l’assicurazione supplementare se funziona come un one-stop shop. In caso contrario, dovrai aspettare fino a quando non riceverai il conteggio del CFE per ottenere il rimborso principale.

Devo prendere un integratore CFE?

I vari esempi che abbiamo appena visto confermano la necessità di portare conto dell’assicurazione complementare al CFE anche quando si vive in un paese con bassi costi medici. Tuttavia, il CFE non prenderà mai il 100% della vostra assistenza sanitaria. Anche la gestione diretta del ricovero in ospedale non sarà sempre operativa senza CFE complementare.
Puoi chiedere un preventivo gratuito per scoprire le aliquote di un supplemento CFE e anche confrontarle con un’assicurazione espatriati, cioè rimborsarti senza intervento dal CFE.

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance