Quantcast

Come preparare il tuo espatrio

Trasferirsi all’estero è un’esperienza unica e arricchente che può portare molto a livello umano. Avrai l’opportunità di incontrare nuove persone, scoprire un nuovo ambiente di vita, dare impulso alla tua carriera… Tuttavia, trasferirsi all’estero non può essere improvvisato. Devi preparare meticolosamente il tuo espatrio. Ecco le cose chiave da considerare.

idee-weekend-straniero-famiglia

Scopri di più sulla cultura del paese ospitante

Prima di partire, spesso pensiamo diimparare la lingua del nuovo paese. Ma avere successo nel tuo espatrio richiede anche conoscere la cultura del paese di espatriazione. Molti studi dimostrano che la sottovalutazione delle differenze culturali è una delle principali cause del fallimento dell’espatrio. Preparare il tuo espatrio ti permetterà di ridurre le incomprensioni sul lavoro e nella tua vita privata.

Traslocare, un passo fondamentale per un espatrio di successo

Sia che tu stia partendo per un breve o lungo termine, ci sono diversi passaggi da seguire per una mossa di successo. Prima di tutto, è meglio utilizzare una società di traslochi qualificata quando ci si trasferisce all’estero. È inoltre possibile utilizzare i servizi più economici ma anche più noiosi di invio di contenitori. Informarsi direttamente con una società di trasporti.

Porta il tuo animale domestico all’estero

Hai un animale domestico e vuoi portarlo con te durante il tuo espatrio. Dovrà essere preso mesi in anticipo. Dovrai compilare le vaccinazioni obbligatorie, le condizioni di trasporto dell’animale e i documenti di viaggio necessari. In Europa, l’animale domestico deve avere un passaporto europeo dal 3 luglio 2004 secondo il regolamento (CE) 998/2003 del Parlamento europeo. Dal 1 ° gennaio 2009, il passaporto è diventato l’unico documento ufficiale che attesta la vaccinazione antirabbica. Per i paesi al di fuori dell’Europa, è necessario contattare i servizi diplomatici o consolari del paese di destinazione. Sarai in grado di ottenere le condizioni sanitarie di ingresso degli animali domestici.

Patente di guida internazionale o locale?

Un altro punto importante è la patente di guida. È necessario verificare se, secondo le leggi locali del futuro paese ospitante, è possibile continuare a utilizzarlo o se è necessario scambiarlo con un permesso locale. In alcuni casi, il paese richiede ai conducenti di riprendere completamente la patente di guida. Per il tuo veicolo, se lo conservi e se non mantieni un indirizzo nel tuo paese, dovrai cambiare la tua carta di circolazione e scegliere un co-intestatario il cui indirizzo sarà collegato all’auto.

Informa il tuo banchiere e cancella i tuoi abbonamenti

Contatta il tuo banchiere per informarlo del tuo stato di espatriato. Rimarrai in regola e conoscerai le formalità relative al trasloco.
Qualche giorno prima della partenza sarà necessario anticipare gli abbonamenti da disdire e quelli da sottoscrivere nel paese ospitante (acqua, gas, luce, internet e telefono). Infine, in termini di tracciabilità della posta, l’inoltro definitivo internazionale consente di restituire tutta la posta al nuovo indirizzo di casa, per un periodo massimo di un anno.

Anticipare l’iscrizione dei bambini a scuola

Per quanto riguarda l’istruzione dei bambini espatriati, sono disponibili diverse opzioni:

una scuola locale al 100% per un’immersione totale nella cultura,
una scuola bilingue la tua lingua – la lingua locale,
scuola a distanza…
In tutti i casi, è necessario disporre di tutti i documenti necessari (bollettini) per la registrazione dei bambini.

Pensa anche ai tuoi cari per preparare il tuo espatrio

Come espatriato, potresti trasferirti all’estero con la tua famiglia. Il coniuge accompagnatore dell’espatriato ei figli degli espatriati sono spesso dimenticati in questa preparazione. La ricerca sulla vita dell’espatriato mostra chiaramente che la mancata considerazione del coniuge al seguito dell’espatriato e in particolare della moglie dell’espatriato è un’altra delle principali cause di fallimento nell’espatrio. I bambini vengono spesso dimenticati anche prima di andare all’estero. Pensiamo spesso alla scuola bilingue, ma ci dimentichiamo di preparare i nostri figli ai cambiamenti e soprattutto alla distanza dai loro amici. Questo è spesso fonte di conflitto, soprattutto quando si espatria con adolescenti.

Costruisci la tua rete di espatriati sul posto

Ti senti pronto a fare le valigie e ad intraprendere l’avventura di un espatriato? Non dimenticare di contattare i gruppi di accoglienza espatriati non appena arrivi per conoscere buoni consigli in città e per avere punti di riferimento. D’altra parte, appena ne avete l’occasione, interessatevi ai locali! Cerca di uscire dal gruppo di persone della tua nazionalità per vivere appieno l’avventura e poter beneficiare dei buoni consigli della gente del posto per integrarti al meglio!

Assicurazione e sicurezza durante l’espatrio

Sei un espatriato da pochi mesi o da qualche anno? In ogni caso nessuno è al sicuro dagli imprevisti, da un incidente o dal ricovero e può costarvi caro. La stipula di un’assicurazione sanitaria internazionale per espatriati ti consentirà di partire in tutta tranquillità e sfruttare appieno il tuo nuovo ambiente. Mondassur offre l’assicurazione GoldExpat. Quest’ultimo può essere stipulato da chiunque risieda fuori dal proprio Paese di cittadinanza, espatria all’estero e fuori dal proprio Paese di origine, indipendentemente dalla durata. Che tu sia un lavoratore autonomo, un artista, un dirigente d’azienda, un artigiano … puoi beneficiare di un’assicurazione per espatriati di tipo GoldExpat.

Prepara il tuo ritorno dopo un espatrio

Spesso tendiamo a considerare l’espatrio dal punto di partenza, ma preparare il tuo ritorno è altrettanto importante e non può essere fatto all’ultimo minuto. Il ritorno al proprio Paese di origine comporta molte formalità. Lo status di espatriato dura poco e non va trascurato il reinserimento professionale in azienda. Per preparare adeguatamente il tuo rientro dall’espatrio, devi coltivarlo con regolarità mantenendo i contatti con l’azienda, informarti frequentemente di eventuali partenze o arrivi in ​​azienda… Per quanto riguarda il lavoro, il rientro viene preparato sin dall’inizio. Sarà quindi necessario discuterne con il datore di lavoro in fase di predisposizione del contratto di espatrio, anche per tenersi informati su eventuali opportunità che potrebbero fare al caso vostro.

Reimpara a vivere nel tuo paese di origine

Infine, altrettanto importante è reimparare a vivere nel proprio Paese di origine, sarà necessario prepararsi internamente al rientro nel Paese, per prepararsi a vivere “un nuovo espatrio”. La sensazione di sentirsi stranieri nel proprio paese dopo aver sperimentato un nuovo modo di vivere è comune. Riordinare e rinnovare un legame sociale è quindi essenziale.
Non dimenticare di espletare le tue prime pratiche amministrative con almeno sei mesi di anticipo (segnalare il cambio di indirizzo, ritirare le buste paga, trasferire la posta, iscrivere i figli a scuola, ecc.).

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance