La storia di un espatriato sulla Turchia

Sono arrivato nel 2000 nella regione di Izmir, quindi ho avuto un lavoro stagionale di 5 mesi nel settore turistico. Nel 2002 ho ricevuto una proposta (grazie alla mia rete) per un contratto a tempo indeterminato in un altro settore di attività. Volevo stabilirmi in Turchia, quindi ho colto l’occasione!

assicurazione-turchia

La principale difficoltà è la lingua. Quando non parli turco, è difficile trovare un appartamento, capire gli annunci sui giornali, sapere dove pagare le bollette, installare il cavo, fare la spesa, ecc… Fortunatamente i turchi sono piuttosto caldi e ospitali. Quando aiutano, spesso lo fanno con il cuore e non si aspettano nulla in cambio. Ho anche lottato per ottenere il permesso di lavoro, è lungo, chiediamo un sacco di soldi, documenti, documenti e le lunghe ore di attesa fanno parte del lotto! Da rinnovare ogni anno …

Mi piace il calore e la nozione di ospitalità che la maggior parte dei turchi trasudano. Il cambio quotidiano di scenario, la cucina, la bellezza e la diversità dei paesaggi, le cose a buon mercato, Istanbul.

Odio… Non c’è molto da dire la verità, a parte il suono delle corna che ragionano tutto il tempo, la pericolosa guida dei tassisti, i fumatori che sono in gran numero e che possono fumare ovunque! Inoltre non mi piacciono i cambiamenti di opinione/piani dei turchi. Non sono così “quadrati” come noi europei. Pianificano le cose il fine settimana successivo, annullano e poi tornano alle loro decisioni.

Marie-France Gilles

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance