Assicurazione di viaggio essenziale per la Thailandia

Cucina profumata, spiagge da sogno, templi sontuosi… La Thailandia ha qualcosa per far sorridere i turisti, non per niente è stata definita “la terra dei sorrisi”. Per rientrare in Thailandia è necessaria un’assicurazione di viaggio. Un “vincolo” che si rivela un vero sollievo in caso di incidente, rimpatrio medico d’urgenza…

assicurazione-viaggi-thailandia

I rischi durante un soggiorno in Thailandia

Quali sono i rischi per la tua salute in Thailandia?

La Thailandia è un’area del mondo in cui alcune malattie sono più gravi. In particolare malattie trasmissibili dalle punture di zanzara. Troviamo lì: Zika, dengue, chikungunya o anche malaria (malaria). Dovresti anche evitare altri rischi di morsi e punture di specie pericolose. Si può infatti essere morsi da una scimmia o da un cane randagio, ce ne sono moltissimi, alcuni infetti dalla rabbia, endemica in tutto il sud-est asiatico. Infine, morsi o punture di specie pericolose come serpenti o pesci pietra ti porteranno direttamente al pronto soccorso di un ospedale o centro medico thailandese. Dovrebbe essere presa in considerazione la possibile prospettiva di rimpatrio medico.

Quali sono i rischi per la tua sicurezza in Thailandia?

I rischi che riguardano la tua sicurezza sono di diversa natura:

  • Incidenti stradali: il codice della strada è poco applicato ei limiti di velocità non sono rispettati in Thailandia. Il paese è tra i primi 3 paesi al mondo con il maggior numero di incidenti stradali. Stai attento !
  • Il rischio di attacchi: alcune parti della Thailandia sono assolutamente sconsigliate. A causa dei conflitti separatisti nel sud della Thailandia, si sconsiglia ai viaggiatori di recarsi nelle province di Pattani, Narathiwat, Yala e Songkhla. Si sconsiglia inoltre di recarsi nella zona di confine con la Birmania a nord-ovest.
  • I rischi del maltempo: Si sconsiglia di andarci durante la stagione delle piogge (da aprile a novembre in tutto il Paese e da novembre a marzo nella regione di Koh Samui e la costa orientale della Thailandia). L’intensità delle precipitazioni provoca allagamenti e rende alcune strade inaccessibili e pericolose.

Perché la carta di credito non è sufficiente per l’assicurazione in Thailandia?

Chi è coperto dalla tua carta di credito?

La maggior parte delle carte copre le seguenti persone: il titolare della carta, il coniuge, partner o convivente del titolare, i suoi figli sotto i 25 anni non sposati e fiscalmente a carico.

Cosa copre l’assicurazione della carta di credito?

Alcune carte come Visa e Master Card Gold sono dotate di un’assicurazione di viaggio che si applica a tutti i tuoi viaggi. Danno diritto al risarcimento in caso di sinistro. L’unica condizione è averlo utilizzato per il pagamento del viaggio.
Se possiedi una classica Visa o Mastercard, difficilmente sarai coperto. La tua copertura sanitaria sarà quindi limitata a un tetto di 11.000 euro. La tua copertura non ti garantirà in caso di cancellazione o modifica del tuo viaggio; se il tuo bagaglio viene smarrito, danneggiato o rubato, non sarai nemmeno coperto. Lo stesso vale per la tua responsabilità civile.
Le carte Visa o Mastercard classiche offrono quindi una copertura molto limitata. Il tetto massimo per i costi coperti può essere rapidamente superato in caso di ricovero grave. Per la maggior parte, questi contratti non contengono alcuna assicurazione di responsabilità civile all’estero. In caso di incidente, se causi danni materiali ma soprattutto lesioni personali a terzi, tutti i costi saranno a tuo carico… e il conto può essere esorbitante.

Come entrare in Thailandia

Dal 1° maggio 2022, la Thailandia ha ridotto i requisiti di ingresso. Per i viaggiatori vaccinati non sono richiesti altri test all’arrivo. Dal 1° giugno, i cittadini stranieri dovranno ancora registrarsi per il Thailand Pass (obbligatorio da novembre 2021), ma dovranno fornire solo i seguenti documenti:

  • Certificato di vaccinazione Covid-19
  • Assicurazione sanitaria con copertura di almeno USD 10.000
  • Passaporto valido

I viaggiatori stranieri ricevono quindi il codice QR da controllare in aeroporto all’arrivo. Le compagnie aeree sono responsabili del controllo dei codici QR del Thailand Pass dei passeggeri e possono rifiutare i passeggeri che non presentano il codice QR al momento dell’imbarco. Tuttavia, i passeggeri che atterrano in Thailandia senza il codice QR saranno trattati dalla compagnia aerea.

Perché acquistare un’assicurazione di viaggio per la Thailandia?

L’assicurazione di viaggio è stata obbligatoria per entrare nel territorio thailandese dalla crisi sanitaria globale.
L’assicurazione medica di viaggio deve essere scritta in inglese e garantire una copertura minima di almeno US $ 10.000 per le spese mediche (incluso il trattamento Covid-19) ed essere valida per almeno 3 mesi dall’arrivo nel territorio.
L’assicurazione di viaggio offre anche:

  • Limiti di garanzia molto più elevati
  • Le tue spese sanitarie rimborsate fino a un limite superiore.             

La previdenza sociale copre solo parzialmente l’assistenza sanitaria. E’ possibile richiedere un rimborso che verrà effettuato sulla base delle tabelle previdenziali. Inoltre, il rimborso è valido solo per le emergenze e previo accertamento da parte della previdenza sociale. L’assicurazione sanitaria è quindi fortemente raccomandata.

Mondassur offre un’assicurazione che soddisfa le tue esigenze di assicurazione di viaggio e di espatrio. Ti consiglieremo la migliore assicurazione per la Thailandia in base alla durata del tuo soggiorno e ad altri criteri.
Per saperne di più sulla Thailandia, in termini di visti e salute
Ora sei informato sulla scelta dell’assicurazione di viaggio. Iscriviti, vai, divertiti…!

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance