Virus Ebola in Africa occidentale

A meno che non vi sia un motivo valido, si raccomanda che tutti i viaggi verso paesi in cui sono stati confermati i casi di febbre emorragica di Ebola (Guinea, Sierra Leone, Liberia, Nigeria) siano sospesi.

Il virus Ebola viene prima trasmesso all’uomo da animali selvatici, in particolare tramite pipistrelli o scimmie. La manipolazione o il consumo della carne di questi animali infetti consente la trasmissione del virus Ebola all’uomo.
La trasmissione da uomo a uomo è anche possibile attraverso uno stretto contatto con persone che sono infette (nessuna trasmissione nell’aria possibile) attraverso sangue, secrezioni o fluidi corporei.

I primi sintomi possono comparire tra 2 e 21 giorni (media di 8 giorni) dopo l’infezione. I sintomi includono: malattia simil-influenzale con febbre, dolori muscolari, diarrea e vomito.

Ti consigliamo di rimandare tutti i viaggi verso paesi che hanno subito tagioni negli ultimi mesi.

Ad oggi, non esiste un trattamento per il virus. Un vaccino è in fase di test, ma non c’è certezza sulla sua efficacia.

Durante il tuo soggiorno all’estero, assicurati di avere un’assicurazione sanitaria internazionale inclusa la garanzia di rimpatrio, in caso di problemi.

Per monitorare l’evoluzione dell’epidemia, ti consigliamo di visitare il sito web dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Ministero degli Affari Esteri del tuo paese di residenza.

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance