Trasferire denaro all’estero e cambiare valuta

Pagare un prestito di casa all’estero, trasferire la pensione, rimpatriare il reddito estero su un conto bancario nel tuo paese d’origine o aiutare un familiare: ci sono molte ragioni per trasferire valuta estera. E quando arrivi in un nuovo paese, non sempre sai dove e come cambiare le tue valute rispetto alla valuta nazionale del paese in cui ti trova. In Mondassur, sappiamo che gli espatriati sono sempre alla ricerca di una soluzione che li risparmi il più possibile tempo e denaro senza stress. Quindi offriamo alcuni suggerimenti per cambiare e trasferire la tua valuta in un nuovo paese.

salute-fase-londra assicurazione

Come ottengo la valuta estera prima di andare all’estero?

Prima di partire, una delle prime cose da fare è fare qualche ricerca per conoscere l’attuale tasso di cambio delle valute. Per fare ciò, puoi andare su un motore di ricerca o su siti web specializzati. Ad esempio, XE può convertire tutte le valute e conoscere il tasso di cambio corrente. Ciò ti consentirà di confrontare i diversi tassi di cambio degli uffici di cambio. In effetti, un ufficio di cambio è libero di stabilire la sua tariffa e la sua commissione. Ad esempio, per cambiare dollari in euro, il tasso di cambio per marche diverse può variare fino al 10%. Si consiglia di cambiare la valuta prima di andare all’estero. Questo ti permetterà di avere già in loco contanti che potrai utilizzare in particolare per prendere un taxi al tuo arrivo. Tuttavia, non portare nemmeno troppi soldi con te. Questo ti rende un bersaglio facile, poiché un viaggiatore con molti bagagli o con un portafoglio pieno può essere facilmente notato. Una volta lì, appena puoi, usa la tua carta di credito. Oggi, anche negli angoli più remoti del mondo, è possibile trovare facilmente sportelli automatici (ATM). La maggior parte accetta Visa e Mastercard, consentendoti di prelevare contanti ovunque nel mondo beneficiando di un tasso di cambio interessante. Prima di andare, assicurati di dire al tuo banchiere di evitare il sospetto di frode quando prelevi denaro. Ricordati anche di chiedere il tuo limite di recesso autorizzato all’estero, puoi cogliere l’occasione per negoziarlo. Infine, porta con te una seconda carta di credito, nel caso in cui non puoi più utilizzare la prima.

Stipulare un’assicurazione sanitaria all’estero prima di partire

Prima di partire è importante pensare anche alla propria salute. Mondassur è lì per supportarti, con le sue varie formule di assicurazione sanitaria internazionale. In base al tuo profilo, Mondassur ti consiglia in modo da trovare l’assicurazione sanitaria giusta per l’estero adatta alla tua situazione. Inoltre, la maggior parte delle compagnie assicurative Mondassur include la copertura sanitaria per i costi relativi al Covid-19.

Dove e come cambiare le tue valute?

Sono disponibili diversi posti per cambiare le valute. Puoi passare attraverso la tua banca tradizionale, a condizione che tu la informi con sufficiente anticipo (alcuni giorni) in modo che abbia il tempo di aumentare l’importo richiesto nella nuova valuta. Dovresti sapere che, come gli uffici di cambio, anche le banche hanno tassi di cambio e li impostano autonomamente. Puoi anche acquistare valuta dai siti di scambio di valuta online. Puoi pagare con carta di credito o bonifico bancario. Sia nel tuo paese di origine che nel tuo paese di destinazione, puoi rivolgerti a un ufficio di cambio valuta. Tutto quello che devi fare è richiedere una transazione di cambio valuta manuale e il cambio di banconote o valute in valute diverse sarà immediato. Presta attenzione ai tassi di cambio in tutti i casi e alle commissioni durante la transazione. Le commissioni possono essere particolarmente elevate negli uffici di cambio poiché approfittano della loro situazione. Questo è principalmente il caso degli aeroporti, delle stazioni ferroviarie e delle zone turistiche. In genere, indipendentemente dal paese, i migliori tassi di cambio si trovano presso banche e uffici postali. Puoi anche utilizzare broker “ufficiali-non ufficiali”. Sono molto popolari soprattutto in America Centrale e spesso applicano tariffe molto vantaggiose, a volte molto più vantaggiose delle tariffe di mercato. Devi essere particolarmente vigile in questi casi. Fai attenzione anche alle banconote contraffatte, non esitare a ricontare le valute. Effettuare queste transazioni in zone ad alto traffico, non in luoghi isolati.

E se dopo il reso è rimasta valuta estera?

Prima di tutto, non esitare a condividere le tue conoscenze con loro se alcune persone hanno intenzione di emigrare o viaggiare nel tuo stesso paese. Puoi anche visitare forum di viaggi o app che consentono il cambio di valuta tra individui. Questo è il caso dell’applicazione WeSwap, ad esempio, che funziona con una mastercard multivaluta. L’app addebita una commissione compresa tra l’1% e l’1,4%. Altrimenti, puoi andare a restituire le tue valute estere negli uffici di cambio o nella tua banca, che prenderà anche una commissione ma molto più alta, se la valuta è convertibile all’estero, cosa che non avviene per tutte le valute.

Come trasferire valuta dall’estero?

Deve essere osservato un certo numero di obblighi di legge secondo le normative vigenti a seconda del Paese in cui ci si trova. Il trasferimento di denaro in un paese europeo è raramente un problema, ma non è necessariamente il caso in tutti i paesi. Per evitare sanzioni, verifica con le autorità competenti del tuo paese ospitante. In ogni caso, il trasferimento di denaro dall’estero a un conto europeo ha un costo. Le commissioni variano a seconda della banca e del paese da cui effettui il trasferimento. In generale, è necessario tenere conto delle commissioni delle banche del mittente e del destinatario, delle commissioni applicate da eventuali intermediari, delle commissioni di gestione e del tasso di cambio applicato dalla banca. Il tasso di cambio dipende da ciascuna banca. Ad esempio, nel 2018, la commissione di cambio era in media del 7,1% per un trasferimento di $ 200. Per conoscere le tariffe applicate dalla tua banca, verifica con il tuo consulente bancario. Quando effettui un trasferimento, scegli se farlo nella valuta del paese ospitante o in euro. Un trasferimento dall’estero al di fuori dell’Unione Europea su un conto europeo può comportare dei costi di ricezione, soprattutto se si desidera cambiare valuta. Ad esempio, se sei a New York vuoi trasferire dollari in euro. Le commissioni di ricezione applicate dalle principali banche europee variano da € 15 a € 25 per bonifico.

Il tempo di esecuzione del trasferimento dipende da ciascuna banca coinvolta nella transazione. Non esiste un limite di tempo massimo fissato dalla normativa.

Regolamento per il rimpatrio di fondi all’estero

Per quanto riguarda il trasferimento di fondi, le normative sono rigorose per evitare qualsiasi rischio di evasione fiscale o riciclaggio di denaro. Oggi è possibile trasferire liberamente capitali all’estero, solo con dichiarazione. I soggetti soggetti a tale obbligo sono tutti coloro che entrano o escono dall’UE e che desiderano effettuare bonifici superiori a 10.000 euro senza passare attraverso una banca. Tale obbligo si applica anche alle famiglie, alle coppie o ad ogni altra persona avente interessi reciproci, quando la somma dei loro fondi raggiunge i 10.000 €. Se effettui intenzionalmente questo tipo di trasferimento non dichiarato, rischi una multa fino al 50% dell’importo trasportato, oltre alla confisca dell’importo totale. Se non hai fatto una dichiarazione puramente dimenticando, puoi scommettere sul tuo “diritto di sbagliare”. In questo caso, dovrai andare a regolarizzare la tua situazione con il Servizio di elaborazione delle dichiarazioni correttive. Riceverai comunque una multa, ma puoi negoziarla se sei in buona fede. Una volta arrivato nel paese ospitante, devi dichiarare la tua valuta compilando una dichiarazione doganale. Se non dichiari la tua valuta all’arrivo, rischi ancora una multa del 25% dell’importo totale della valuta trasportata e anche la confisca della valuta. Puoi trovare tutti i dettagli sulle situazioni oggetto di dichiarazione e fare la tua dichiarazione alla dogana del tuo paese. A seconda del paese ospitante e del paese di residenza, è necessario dichiarare anche le operazioni di trasferimento di denaro che hai effettuato dall’estero. Devi quindi dichiarare trasferimenti di fondi da o verso l’estero, nonché eventuali conti bancari che hai all’estero. Ad esempio, se stai tornando nel tuo paese d’origine, devi segnalare tutti i conti che hai aperto o chiuso all’estero. Rivolgiti alle autorità del tuo paese per scoprire se sei soggetto a tale obbligo.

Che tipo di trasferimento di valuta posso fare?

Esistono tre tipi principali di trasferimento di valuta:
• Contratti spot: questi contratti consentono di effettuare un trasferimento di valuta immediato.
• Contratti futures: i contratti futures consentono di fissare istantaneamente un tasso di cambio per un trasferimento che avrà luogo in una data successiva. Poiché i tassi di cambio cambiano continuamente, questo tipo di contratto è utile per evitare che il tasso ti sia sfavorevole. Con un contratto futures saprai esattamente e prima della data di trasferimento quanto riceverai.
• Pagamenti regolari: se hai bisogno di trasferire regolarmente il tuo stipendio, le opzioni di pagamento regolari potrebbero essere la soluzione perfetta per te. Puoi fare in modo che i fondi vengano trasferiti automaticamente su base regolare (ad esempio, se converti lo stipendio mensile).
Per un trasferimento che include diversi tipi di valute (ad esempio tenendo conto di una conversione di valuta) al di fuori della SEPA (verso un paese al di fuori dello Spazio economico europeo), hai la possibilità di scegliere tra 3 opzioni:
• Trasferimento BEN (Beneficiario): tutti i costi per il trasferimento sono a carico del beneficiario. Deve quindi pagare le commissioni delle banche in questione. I costi vengono detratti direttamente dall’importo pagato.
• IL NOSTRO trasferimento: tutti i costi sono a carico dell’emittente. Sta a lui pagare le commissioni delle banche oltre che degli intermediari.
• Trasferimento SHARE: l’emittente paga le commissioni e le commissioni relative alla propria banca e il beneficiario paga le commissioni e le commissioni relative alla propria banca. L’emittente e il beneficiario condividono anche i costi dell’intermediario.
Anche qui il tempo di esecuzione del bonifico dipende da ciascuna banca.

Devo passare attraverso la mia banca per effettuare un trasferimento di valuta?

Prima di affidare i tuoi pagamenti internazionali alla tua banca, dovresti sapere che esistono alternative che possono farti risparmiare tempo e denaro. Le banche ti offriranno sicuramente un tasso di cambio più basso e un livello di servizio meno personale. D’altra parte, un broker specializzato può farti risparmiare denaro. I vantaggi offerti variano a seconda di ogni broker, ma il principio rimane generalmente lo stesso:
• migliori tassi di cambio;
• commissioni di trasferimento ridotte o addirittura nulle;
• trasferimenti più veloci;
• servizio clienti personalizzato e attento.

Come scegli il broker giusto per trasferire denaro all’estero?

Ci sono molti broker. Inoltre, dopo aver considerato le opzioni di cui sopra, potrebbe essere utile parlare direttamente con un broker per discutere le tue esigenze specifiche prima di aprire un conto. Mondassur consiglia di utilizzare una società specializzata nell’acquisto e nella vendita di valute come Transferwise, Transfermate, Western Union o altre. Oltre ai tassi di cambio competitivi e al livello di servizio offerto, è ovviamente essenziale garantire che i trasferimenti di denaro siano sicuri. I nostri assicurati utilizzano questo tipo di piattaforma in particolare per pagare i contributi dell’assicurazione sanitaria internazionale.

Nuove soluzioni per trasferire i tuoi soldi all’estero

Sempre più start-up stanno sviluppando piattaforme per effettuare transazioni online. I trasferimenti sono più veloci ed economici. Queste piattaforme offrono anche nuovi servizi come conti multivaluta che ti consentono di pagare in valute diverse. Queste neo-banche sono remunerate sia da commissioni sulle operazioni, sia da abbonamento mensile. Ad esempio, TransferMate consente questo tipo di trasferimento di denaro internazionale. La piattaforma applica tassi di cambio di mercato reali e le commissioni di transazione sono trasparenti.
Questa soluzione può essere particolarmente utile per gli espatriati che viaggiano più volte l’anno o per i professionisti che viaggiano frequentemente all’estero.

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance