Cambiamento culturale: lavorare all’estero

Lavorare all’estero è soprattutto una scoperta, un cambiamento culturale. Devi abituarti a nuovi modi di lavorare, e non è solo una barriera linguistica.

in tutto il mondo

A seguito di un’indagine abbiamo raccolto le testimonianze di diversi francesi provenienti da tutto il mondo.

In Canada, la facilità di lavoro è la principale differenza con la Francia. I giovani francesi pensano di poter trovare un lavoro più facilmente. Lois, espatriata francese, ha visto la possibilità di mettersi alla prova. Anzi, se non funziona, il giorno dopo siamo licenziati! Quindi, se si progredisce rapidamente e si è intraprendenti ed efficienti, le porte si aprono molto rapidamente. Questa facilità può essere spiegata da un mercato del lavoro più flessibile nei paesi anglosassoni. Infatti, Vincent ha visto la stessa cosa a Londra.

In Asia, prendere iniziative, proporre nuove idee o progetti nelle aziende non è ben visto come in Francia. Emilie è rimasta molto sorpresa dalla mancanza del concetto di iniziativa tra i dipendenti e dalla visione dei datori di lavoro.

A Dubai, la più grande differenza culturale è la pausa pranzo! In Francia, in un boui-boui: è inevitabile. Tuttavia a Dubai questo non è il caso! Mouna ci racconta la sua esperienza con il suo nuovo lavoro nel marketing. Il suo primo giorno, il suo capo la informa che ha il controllo del suo programma. Così la prima settimana è andata al ristorante dell’azienda. A volte vedeva il suo capo, in fretta, con la sua valigetta. Mouna pensava che avesse fretta di mangiare … Fino al giorno in cui lei prende pieno l’osservazione del suo capo “sai Mouna, qui non è come in Francia, non abbiamo già una pausa!”

In Germania, conosciamo tutti i luoghi comuni sul rigore tedesco. La tempistica dei compiti può essere parte di questi luoghi comuni. Ma per Antonia è piuttosto un brutto ricordo! “Sì, sì, il tempo di risposta dei miei colleghi al servizio clienti è stato tempestivo!”

Sindrome del “Sì” in Vietnam. Christophe, un dirigente, ne parla meglio: “Uno dei tuoi collaboratori vietnamiti non dirà mai “no” per orgoglio e convinzione. D’altra parte, non è affatto ovvio che egli restituisca un lavoro che corrisponde alle aspettative e agli obiettivi nonostante i suoi sforzi. Quindi è più lungo negoziare e mettere in azione in azienda.”

Alla fine, devi solo adattarti, come con tutto. Quindi fai attenzione al più grande shock culturale forse in Francia! Per Julie, dopo diversi anni all’estero, trovare la cultura aziendale franco-francese era talvolta un po ‘difficile.

Qualunque sia il paese, l‘assicurazione per gli espatriati ti consente di viaggiare serenamente e di concentrarti sulla cosa principale: abituarti alle differenze culturali!

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance