Quantcast

Assicurazione medica negli Stati Uniti obbligatoria con un visto di immigrazione?

Durante il suo mandato, l’ex presidente Donald Trump ha emesso un ordine che richiede un’assicurazione sanitaria negli Stati Uniti per chiunque richieda un visto di immigrazione. Il suo successore, Joe Biden, lascerà in vigore un’assicurazione obbligatoria negli Stati Uniti per chiunque abbia un visto di immigrazione? La risposta è no.

preparazione-strada-viaggio-usa-assicurazione

Uno sguardo indietro alla proclamazione 9945 di Donald Trump

Il proclama dell’era Trump intitolato “Proclamazione 9945” è entrato in vigore il 3 novembre 2019. Richiedeva che i richiedenti il ​​visto per immigrati fossero:
– O coperti da un’assicurazione sanitaria approvata entro 30 giorni dall’ingresso negli Stati Uniti (come definito nel Proclama presidenziale 9945)
– O avere le risorse finanziarie necessarie per pagare eventuali spese mediche

Quali tipi di assicurazione sanitaria erano possibili?

• Un piano sponsorizzato dal datore di lavoro, che comprende un piano pensionistico, un piano sanitario dell’associazione e la copertura prevista dal Consolidated Omnibus Budget Reconciliation Act del 1985;
• Un piano sanitario non sovvenzionato offerto sul mercato individuale all’interno di uno stato;
• Una polizza sanitaria a breve termine e limitata nel tempo in vigore per almeno 364 giorni – o fino all’inizio di un viaggio pianificato ed esteso al di fuori degli Stati Uniti;
• Il piano di un familiare;
• Un piano medico ai sensi del capitolo 55 del titolo 10, codice degli Stati Uniti, compresa la copertura nell’ambito del programma TRICARE;
• Un piano di assicurazione sanitaria del visitatore che fornisca un’adeguata copertura per le cure mediche per almeno 364 giorni o fino all’inizio di un lungo viaggio pianificato al di fuori degli Stati Uniti;
• Un piano medico nell’ambito del programma Medicare; In cui si
• Qualsiasi altro piano sanitario che fornisca una copertura adeguata per le cure mediche come stabilito dal Segretario dei servizi sanitari e sociali o da un suo rappresentante.

Questo bando era rivolto solo ai visti di immigrazione. Non si applicava ai richiedenti di visto non immigranti, né ai richiedenti per l’adeguamento dello status di residenza permanente legale negli Stati Uniti.

Il nuovo proclama del presidente Joe Biden sull’assicurazione sanitaria degli Stati Uniti

4 mesi dopo la sua vittoria presidenziale il 14 maggio 2021, Joe Biden revoca il Proclama 9945 di Trump che richiede l’assicurazione sanitaria per i richiedenti il ​​visto di immigrazione.
In altre parole, il Proclama 9945 non viene più applicato nei consolati o nelle ambasciate statunitensi in tutto il mondo ai richiedenti il ​​visto per immigrati. Questa azione dell’amministrazione Biden è un’ulteriore conferma dell’impegno di quest’ultima a facilitare l’immigrazione legale negli Stati Uniti. Restituisce equità al sistema dell’immigrazione. In una dichiarazione, il presidente Biden ha affermato che il vecchio proclama “non promuove gli interessi degli Stati Uniti”. Aggiunge inoltre che la sua “amministrazione è impegnata ad ampliare l’accesso a un’assistenza sanitaria di qualità ea prezzi accessibili. Possiamo raggiungere questo obiettivo, tuttavia, senza vietare l’ingresso ai cittadini stranieri che cercano di immigrare legalmente in questo paese ma che non hanno mezzi finanziari significativi o non hanno acquistato un’assicurazione sanitaria da un elenco ristretto di piani.

Assicurazione sanitaria per espatriati negli USA: l’opzione migliore

L’immigrazione è infatti al centro di questi proclami precedentemente citati. Sebbene sia più obbligatorio, stipulare un’assicurazione sanitaria prima di partire per gli Stati Uniti è fortemente raccomandato o addirittura obbligatorio. Le spese mediche negli USA sono esorbitanti. Una semplice consultazione costa 5 volte di più che in Francia. Dovrai contare tra 150 e 300 $ contro 25 € in Francia; per il ricovero i costi possono arrivare fino a centinaia di migliaia di dollari.
Ti consigliamo quindi di stipulare un’assicurazione medica per gli Stati Uniti. Deve coprire almeno l’ospedalizzazione, la medicina attuale e le cure urgenti con massimali adeguati agli Stati Uniti. Un’assicurazione per espatriati avrà il vantaggio di coprirti con ottime garanzie negli Stati Uniti ma anche durante i tuoi viaggi all’estero o il tuo ritorno nel tuo paese di origine. Non è così per l’assicurazione americana, più complessa in termini di garanzie coperte e restrittiva nella sua copertura geografica.

Mondassur ti consiglia l’assicurazione espatriato più adatta

Mondassur ti offre la sua assicurazione per gli espatriati GoldExpat. Ideale per chi cerca una copertura per le proprie spese mediche all’estero. Soddisfa tutte le tasche grazie alle sue diverse formule che offre con molti vantaggi.
La nostra assicurazione sanitaria per gli espatriati soddisfa i criteri di assicurazione sanitaria per un visto negli Stati Uniti. Considerato il più completo perché offre garanzie eccezionali ad un prezzo molto competitivo. Con un tetto di rimborso molto alto e una copertura del 100% dei costi ospedalieri, goditi la tua vita negli Stati Uniti senza paura. Sarai in grado di selezionare le tue opzioni assicurative in base alle tue esigenze e al tuo budget.

Tieni presente che non avere una copertura assicurativa sanitaria può avere gravi conseguenze sulla tua salute e sul tuo conto in banca. Prevenire è meglio che curare !

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance