Programma Vacanza Lavoro (WHV)

Alcuni anni fa, l’Italia ha firmato accordi con diversi paesi per promuovere lo scambio di giovani.

WHV

Questo accordo si chiama Working Holiday Visa. È stato firmato tra Italia e Canada, Australia, Nuova Zelanda, Corea del Sud Oggi è accessibile a 4 paesi per l’Italia.

Questo visto è per le persone che desiderano andare in vacanza in uno di questi paesi con la possibilità di lavorare lì al fine di integrare i loro mezzi finanziari.

Le condizioni da soddisfare

Le condizioni per poter beneficiare di questo programma in Italia sono:

  • Essere tra i 18 ei 30 anni (fino a 35 per il Canada)
  • Possesso di un passaporto italiano valido
  • Non essendo accompagnati da bambini a carico
  • Avere una fedina penale pulita
  • Essere in possesso di un biglietto di ritorno o di risorse sufficienti per acquistare un biglietto di ritorno
  • Disporre di risorse sufficienti per i primi tre giorni del soggiorno
  • Scrivere una lettera di presentazione per evidenziare il file e i progetti
  • Presentare un certificato medico
  • Prova dell’assicurazione sanitaria di viaggio che copre tutti i rischi medici durante il soggiorno

Il visto rilasciato è valido per un anno con un termine di 12 mesi per arrivare nel paese ospitante. La durata del soggiorno non deve superare un anno dalla data di ingresso nel paese, senza possibilità di proroga (tranne che in Australia, esenzioni ora possibili). Non è in linea di principio possibile modificare lo stato durante la durata del soggiorno. Un permesso di lavoro è stabilito all’arrivo nel paese ospitante. Questo visto non offre la possibilità di beneficiare del sistema di protezione sociale (disoccupazione, malattia, ecc.) del paese ospitante, da qui l’assoluta necessità di prendere l’assicurazione sanitaria di viaggio prima della partenza.

Il caso dell’Australia

Ad eccezione dell’Australia, il numero di partecipanti a questo programma è limitato e fissato ogni anno tra i paesi partecipanti.

Per l’Australia, dal novembre 2005, al fine di incoraggiare i lavori stagionali nei raccolti, i titolari di un visto “Vacanze e lavoro” possono richiedere un secondo visto “Vacanze e lavoro” direttamente dall’estero e quindi rimanere lì un secondo anno.
Per aiutare i piccoli stati e le aree rurali dell’Australia a ricevere più qualificati migranti, i titolari di visti “Lavoro e lavoro” e visti di tirocinio (visto per tirocinanti occupazionali) potranno ora richiedere un visto regionale indipendente qualificato senza dover lasciare il paese. Questo tipo di visto è un passo verso la residenza permanente.

Anche in Australia, dal 1 luglio 2006, questo visto, noto anche come “Working Holiday Visa”, è cambiato in due punti importanti:

  • La durata massima per un datore di lavoro è stata aumentata da 3 a 6 mesi
  • La durata massima dello studio è stata aumentata da 3 mesi a 4 mesi

Come posso richiedere un visto WHV?

I fascicoli di richiesta di visto “Vacanze e Lavoro” devono essere ritirati dal consolato del paese di destinazione. Sono disponibili anche sui seguenti siti web:

per l’Australia
per la Nuova Zelanda
per il Canada
per la Corea del sud

A partire dagli anni ’90, il programma “Working Holiday” è stato un vero successo e l’emissione di visti è raddoppiata. Questi visti consentono ai giovani italiani di aprirsi a una cultura diversa e a un nuovo paese. Promuove inoltre lo sviluppo del turismo nel paese ospitante e rafforza i legami politici, economici, sociali e culturali con i paesi stranieri.

Ecco un programma molto interessante per studenti o giovani più ampiamente e una grande opportunità per imparare nuovi orizzonti!
E soprattutto, non dimenticare la tua assicurazione sanitaria WHV per assicurarti di ottenere il visto corretto e assicurare la tua salute mentre sei all’estero.

Maggiori informazioni sulla migliore assicurazione sanitaria di viaggio per voi su www.mondassur.com.

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance