America Latina – Top 15 luoghi da non mancare

Vuoi andare in America Latina? Ecco i nostri Top 15 luoghi imperdibili!

Prima di partire, considera di stipulare un’assicurazione di viaggio internazionale per la copertura sanitaria e di rimpatrio dall’America Latina. Purtroppo eventi imprevisti e incidenti non accadono solo agli altri!

america-latina-luoghi-da-evitare

1. Il Salar d’Uyuni in Bolivia

Il Salar, cioè il deserto salato, si trova a 3,65

8 m sul livello del mare. Con una superficie di 12.500 km2, è il più grande deserto di sale del mondo!
Nella stagione secca, (da aprile a dicembre) se si dispone di un veicolo fuoristrada, si può guidare lì. Durante l’estate meridionale (da dicembre a marzo), il salar può essere allagato per alcune settimane, si trasforma in uno specchio gigantesco.

2. Perito Moreno in Patagonia, Argentina

Catturato tra due montagne, il Perito Moreno è uno dei pochi ghiacciai in Patagonia che non è in declino. Avanza di circa due metri al giorno! È uno spettacolo impressionante, i crolli delle pareti di ghiaccio sono spettacolari, enormi blocchi di ghiaccio si staccano. Devi solo passare qualche decina di minuti lì per assistere a queste cadute. Una volta lì, si può fare un trekking sul ghiaccio per un momento in un paesaggio eccezionale.

3. Il deserto bianco di The Lenàais Maranhenses in Brasile

Si tratta di un deserto di dune di sabbia bianca, i cui avvallamenti pieni di acqua dolce formano lagune di un blu cristallino che si estende su oltre 150.000 ettari.
Se è possibile, dal cielo, lo spettacolo è unico.
Non esitate a nuotare, è considerato sensazionale! Prendi le tue date: Le lagune sono piene da maggio a novembre. Tra dicembre e aprile, a seconda dell’abbondanza di precipitazioni, può essere più o meno asciutto.

4. Monte Roraima a Vénezuela

È il tepuy più alto del Sud America. Questa montagna funge da triplo punto di confine in Venezuela, Brasile e Guyana. Questa montagna è sacra per gli indiani Piaroa.
Non preoccuparti, alto appena 1220 m, c’è un percorso per arrivarci, che richiede un’escursione di due giorni, in un sublime sito Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

5. La Laguna Colorada in Bolivia

Laguna Colorada è un lago salato dai colori vivaci dal marrone al rosso, che si estende per oltre 60 km2. È un lago salato di tipo alto-andeo, la sua colorazione rossa è dovuta a sedimenti e pigmenti di alcuni tipi di alghe che vivono lì. Troverete fenicotteri dalle Ande, è uno dei loro terreni di riproduzione, sono uccelli migratori molto belli che vengono contati dalle migliaia in queste acque ricche di minerali.

6. Cappella di marmo in Patagonia aveva Cile

Per più di 6000 anni, le acque del lago hanno eroso le scogliere costiere per far posto a queste affascinanti grotte di marmo bianco. All’inizio della primavera, le acque poco profonde sono turchesi. In estate, i livelli dell’acqua si innalzano e creano una tonalità blu profondo che dà alla grotta sottonaturali soprannaturali elevamenti. Per accedervi è necessaria una barca. Il viaggio può essere lungo e difficile, ma la bellezza incantevole delle grotte è valsa la pena.

7. I Cristalli in Colombia

Il Crystals Creek è un fiume in Colombia chiamato “il fiume a cinque colori” ed è spesso considerato “il fiume più bello del mondo”. Ciò che lo rende speciale e la bellezza di questo fiume sono le alghe endemiche chiamate macarenia clavigera che, da settembre a novembre, lo conferiscono particolarmente giallo, blu, verde, nero e rosso! Attenzione, il resto dell’anno, il fiume ha un aspetto perfettamente ordinario in modo da non commettere errori nella data delle vostre visite!

8. Statue di Moai dell’Isola di Pasqua in Polinesia

L’emblema dell’isola, il Moai, sono circa 900 giganteschi dei in pietra, che sono stati eretti tra il IX e il XVI secolo. La maggior parte è scolpita nella roccia vulcanica della cava di Rano Raraku. Queste statue monumentali misurano fino a 9 metri e possono pesare fino a 80 tonnellate!
Costruito con le spalle all’oceano, si presume che il Moai proteggesse la gente dal mondo esterno.

9. La mano del deserto in Cile

Chi vuole salvare la mano gigante, alta 11 metri, dal deserto di Atacama, bruciando durante il giorno e congelando di notte? Si tratta di La Mano del Desierto, un’opera dello scultore cileno Mario Irarrzabal creato nel 1992.
Secondo l’autore, questa mano semi-sepolta rappresenta le vittime dell’ingiustizia e della tortura durante la dittatura militare.

10. Il Cristo il Redentore di Corcovado in Brasile

Cristo Redentore o Cristo di Corcovado è una statua di Cristo alta 40 metri che domina la città di Rio de Janeiro. Tutti ne hanno già sentito parlare. È l’emblema internazionale del paese, classificato come monumento storico dal 1973. Questo monumento offre una vista unica della baia di Rio e del suo pane di zucchero. Più di 600.000 visitatori all’anno si rallegrano per lo spettacolo.

11. Huchuy Qosqo in Perù

Antica residenza dei governanti Inca, luogo sacro dell’impero precolombiano, dove sono stati costruiti molti monumenti. Situato ad un’altitudine di 3600 metri, la residenza reale offre un superbo panorama delle montagne circostanti. Hai voglia di un giro a cavallo? Rendere un tiro di schiocco di distanza perché questo sito è accessibile solo a piedi oa cavallo.

12. Cascate di Iguau in Argentina

Nel cuore della foresta pluviale, le Cascate Iguau sono una collezione di 275 cascate che si estende per quasi tre chilometri. Il più grande, chiamato “Devil’s Gorge”, è lungo 700 metri e alto 82 metri! I ponti costruiti sulle varie diramazioni del fiume Iguau permettono ai visitatori di raggiungere pochi metri di distanza dalle cascate.

13. Lago Titicaca, Perù/Bolivia

Tra Bolivia e Perù, è considerato il lago navigabile più alto del mondo con un’altitudine di oltre 3800 metri. Acqua dolce, Il lago Titicaca è alimentato da più di 25 fiumi dal deflusso delle tempeste e dallo scioglimento delle nevi.

14. Bogotà, la capitale cosmopolita della Colombia

Un mix cosmopolita di eredità coloniale, baraccopoli fatiscenti e torri moderne. Non dimenticate di scoprire la Plaza de Bolivar e il Museo de Botero. Viste panoramiche non sono rare, soprattutto al Mirador de la Calera, e si può anche godere le altezze della savana.

15. La città di Cartagena in Colombia

Con le sue doppie sculture riconosciute dall’UNESCO e il popolare stile caraibico, è una delle destinazioni più visitate della Colombia. Passeggia per le mura della città vecchie di centinaia di anni ed esplora la prigione del XVIII secolo di Las Bodevas, o vai a luoghi da non perdere come Felipe de Barajas, Castle, Rafael Nuez House, Castillo de San Felipe o la statua di Simon Bolivar .

Per scoprire questi bei luoghi, si consiglia di prendere l’assicurazione che copre completamente! È possibile effettuare un preventivo online per la tua assicurazione sanitaria per l’America Latina.

Collaboriamo con i più grandi assicuratori del mondo

AIG
V. VV
GAN
Chubb
Mondial assistance
allianz
LLOYD'S
Swisslife
AXA
Mutuaide assistance